DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

NEWSLETTER
Ricevi sulla tua email gli ultimi articoli del nostro sito e tutte le iniziative della nostra Provincia


*) Iscrivendomi alla Newsletter dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.LGS. n. 196/2003

28-30 Giugno 2016

Dal 28 al 30 giugno si è svolto l’ultimo ritiro vocazionale prima dell’estate. Erano presenti i nostri postulanti (prossimi ormai all’inizio del noviziato) e alcuni ragazzi in ricerca vocazionale.

Il luogo: il santuario di Bibbiena, immerso nella natura del Casentino è quanto mai adatto per ospitare delle giornate di ritiro, preghiera, riflessione. Il fatto poi che il santuario sia dedicato alla Madonna, con il doppio titolo di Madonna del Sasso e del Buio, ci ha aiutato a “respirare” la devozione alla Vergine che con il suo “sì” ha cambiato la storia dell’umanità!

La preghiera: la preghiera in un ritiro spirituale è la parte principale, noi abbiamo pregato insieme con la celebrazione della S. Messa, la liturgia delle ore, il rosario, ma abbiamo anche lasciato ampi spazi di silenzio per la preghiera e la riflessione personale.

S. Domenico: negli incontri comuni di condivisione ci ha accompagnato sempre la Parola di Dio della Messa del giorno, precedentemente meditata da ognuno, ma un modello in particolare ci ha accompagnati in questi giorni, ovviamente il nostro santo fondatore, di cui abbiamo ripercorso la vita e il carisma grazie alle fonti più antiche che ci parlano di lui (raccolte nel prezioso volume “San Domenico visto dai suoi contemporanei”, ESD).

simone bellomo    fr. Simone Bellomo, O.P.

Stare insieme: per dei giovani che si avvicinano a un Ordine religioso un primo elemento che di solito si evidenzia è la ricerca di una vita comune e ancor più una vita fraterna. In questi pochi giorni abbiamo sperimentato anche la bellezza della condivisione e comunione, dalla preghiera alla mensa, da una passeggiata a una chiacchierata. Credo che un elemento prezioso sia stato anche la presenza dei postulanti che erano ormai quasi alla fine del loro percorso di pre-noviziato, in un ideale “passaggio del testimone” ad altri giovani che si incamminano per un discernimento che potrebbe portarli sulla stessa strada.

I partecipanti: diverse età, diverse provenienze geografiche, diverse esperienze, ma tutti richiamati lì dal fascino di S. Domenico e dal desiderio di seguire Cristo. Ogni volta come promotore delle vocazioni assisto di nuovo al “miracolo” di una vocazione: la voce del Signore che chiama, la risposta generosa (anche se non priva di dubbi e pause di riflessione), e noi frati incaricati di accompagnare e aiutare questo incontro stupendo tra la grazia di Dio e la libertà dell’uomo!

Un ringraziamento particolare ai frati della comunità di Bibbiena per la sempre generosa accoglienza, alle monache del monastero annesso che pur in un momento per loro delicato ci hanno testimoniato ancora una volta la fedeltà al Signore nella vocazione abbracciata con gioia fin dalla giovane età. Infine un ringraziamento alla Beata Vergine Maria, vera “promotrice” delle vocazioni e “vestiaria1” dell’Ordine dei Predicatori!

Fra Simone Tommaso M. Bellomo, OP..
Promotore delle vocazioni

 

        1 E’ noto che l’abito completo dell’ordine, compreso di scapolare, fu mostrato dalla Madonna al beato Reginaldo (cfr. Libellus, 57).

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...