DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

donazion2

 

MERCOLEDI 24 DICEMBRE

foto-avventoFa lietamente sorridere sapere che sotto l'imperatore Cesare Augusto sia nato il Salvatore del mondo. E' una nascita vera, non una favola per far addormantare i bambini.

Fa sorridere, dicevo, perchè dubito fortemente che l'Augusto abbia mai saputo che proprio in quell'anno nasceva un bambino il cui potere "sarà grande", e grazie al quale "la pace non avrà fine". In un bel canto natalizio, diciamo tutti "Nasce per noi Cristo Salvatore: venite, adoriamo!".

E tu, lettore, non avresti avuto voglia di andare a Roma, alla corte imperiale, per dire al Cesare: "È nato per te un bambino il cui nome è Consigliere mirabile, Dio potente, Padre per sempre, Principe della pace"?. L'imperatore, morendo nel 14 d.C., non avrà avuto la fortuna di incontrare Gesù, l'Unigenito Figlio del Padre. Chissà cosa sarebbe successo se qualcuno fosse andato da lui a portargli questa bella notizia (Sì, perchè Vangelo significa "Buona notizia", "Lieto annuncio")!

Quanto potrebbe essere più bella la nostra nazione, la nostra città, se ci fossero più testimoni della nascita del Bambino di Betlemme! Il testimone non è solo il Vescovo, il sacerdote, o il consacrato/la consacrata. Questa bella missione è donata a tutti, come a coloro che trovando una fonte di acqua tornano indietro dai loro compagni di viaggio assetati, e gli dicono "Abbiamo trovato l'acqua, correte!". Solo allora avremo la pace vera, quella che nasce da Dio, ed egli sarà adorato e glorificato da tutti gli uomini, che finalmente canteranno unanimi l'inno degli angeli: Gloria in excelsis Deo! Et in terra pax hominibus bonae voluntatis!

Fr. Fabrizio P.M. Cambi
Convento Santa Maria sopra Minerva (Roma)

 

Riferimenti scritturistici Is 9,1-6 ; Sal 95 ; Tt 2, 11-14 ; Lc 2, 1-14

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...