DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

NEWSLETTER
Ricevi sulla tua email gli ultimi articoli del nostro sito e tutte le iniziative della nostra Provincia


*) Iscrivendomi alla Newsletter dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.LGS. n. 196/2003

Persone e cose  

briciole2

Le persone sono state create per essere amate e le cose per essere usate.

Il motivo per cui il mondo è nel caos è perché si amano le cose e si usano le persone.

 Uno dei tratti fondamentali delle società occidentali, è la grande divisione fra le persone e le cose. L’uomo è prodotto di se stesso, qualcosa che si costruisce da solo, ma sempre più omologato, offrendo al pubblico uno spunto di riflessione. Siamo persone, ma sempre più simili e sempre più vicine alle cose? L’uomo si crede oggi molto spesso “prodotto” di se stesso, creatore unico di sé; il selfmademan è l’ orgoglioso biglietto da visita di chi ha costruito se stesso utilizzando e sfruttando con spregiudicatezza e cinismo le persone come se fossero cose, per il conseguimento del proprio obiettivo di potenza, prestigio, ricchezza.. Ma l’uomo deve venire prima di tutto, la sua felicità, il suo bene in un mondo che sia specchio dell ’armonia universale, come dice Nazim Hikmet nella sua “Lettera al figlio”, quasi testamento spirituale per le giovani generazioni. Non vivere su questa terra come un inquilino / oppure in villeggiatura nella natura./ Vivi in questo mondo come se fosse la casa di tuo padre:/ credi al grano, al mare, alla terra,/ ma prima di tutto credi all’uomo. Ama le nuvole, le macchine, i libri,/ ma prima di tutto ama l’uomo. Senti la tristezza del ramo che secca, del pianeta che si spegne,/ dell’animale ferito che rantola,/ ma innanzi tutto la tristezza dell’uomo./ Che tutti i beni terrestri ti diano gioia: l’ombra e la luce/ le quattro stagioni ti diano gioia,/ ma che soprattutto l’uomo ti dia gioia .

 

(rubrica a cura di fr. Vincenzo Caprara, O.P.)

NB: Questa pubblicazione non è a scopo di lucro. Pertanto se qualcuno trovasse qualunque improprietà di pubblicazione o riproduzione nel presente sito è pregato di comunicarlo all'amministratore con un messaggio scritto alla pagina Facebook "www.facebook.com/fratidomenicani". Grazie della vostra collaborazione e segnalazione.

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...