DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

donazion2

NEWSLETTER
Ricevi sulla tua email gli ultimi articoli del nostro sito e tutte le iniziative della nostra Provincia


*) Iscrivendomi alla Newsletter dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.LGS. n. 196/2003

Amico mio

briciole frate

Amico mio, non camminare davanti a me: non riuscirei a seguirti.

Non camminare dietro di me: non riuscirei a guidarti. Cammina accanto a me e saremo, l'uno per l'altro, forza!

Albert Camus

A differenza della carità, che è «indiscriminata, l'amicizia presuppone una preferenza personale, quindi una scelta: al tempo stesso essa è la fonte d'ispirazione più potente e più pura che si possa trovare fra le cose umane purché sia vissuta rispettando il fatto che non esista alcuna contraddizione fra il cercare un bene accanto ad un essere umano e bene volere per lui.  L’amico è lo specchio che mi rivela a me stesso, il sostegno della mia tristezza, il compagno della mia fatica. Il suono del suo passo accanto al mio rende più leggero il cammino, con lui il lavoro da maledizione diventa gioia (e quanto è duro invece lavorare senza avere amici attorno). L’amico è colui al quale posso dire la mia debolezza sena timore e dunque è il solo che mi dà riposo in un mondo che ci vorrebbe sempre in guerra, nell’amicizia virile c’è competizione, ma è una competizione giocosa, controllata, che ha la funzione fondamentale di un allenamento per la vita, dove la competizione invece è spietata e senza regole. L’amicizia nasce e può crescere, in un cammino che non avrà mai fine. Aggiungo un’ulteriore riflessione: Gesù ai suoi discepoli, a tutti noi, ha detto: ‘Imparate da me che sono mite e umile di cuore’. Mitezza e umiltà identificano lo stile di Gesù. E’ infatti con mitezza e umiltà che lui vuole esprimere la verità, e la verità è lui stesso, e lui è l'auto-comunicazione di Dio, è carità, è amore: questa è la verità fondamentale della nostra esistenza. Tanto più noi ci avviciniamo a Cristo, tanto più si fa intima e profonda l’amicizia con lui, tanto più verità e carità si fonderanno anche in noi.

 

(rubrica a cura di fr. Vincenzo Caprara, O.P.)

NB: Questa pubblicazione non è a scopo di lucro. Pertanto se qualcuno trovasse qualunque improprietà di pubblicazione o riproduzione nel presente sito è pregato di comunicarlo all'amministratore con un messaggio scritto alla pagina Facebook "www.facebook.com/fratidomenicani". Grazie della vostra collaborazione e segnalazione.

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...