DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

donazion2

Indulgenze in occasione dell'Anno Giubilare Domenicano

Ci rallegra la notizia che Sua Santità Papa Francesco ha concesso la possibilità di acquistare l’indulgenza plenaria a tutti i fedeli che partecipano alle celebrazioni giubilari che avranno luogo a livello internazionale o nelle singole Province e a tutti coloro che si recheranno in forma di pellegrinaggio nelle chiese o cappelle della Famiglia Domenicana. 

Le condizioni e le modalità per ricevere l’indulgenza sono descritte nel documento inviato dalla Penitenzeria apostolica. Il Santo Padre sollecita tutti i sacerdoti dell’Ordine a rendersi disponibili alla celebrazione della penitenza nei luoghi giubilari e ad amministrare con frequenza la Santa Comunione agli infermi. Tutta la Famiglia Domenicana è invitata a far conoscere questa notizia e a ricevere questa indulgenza plenaria che rafforza e incoraggia l’impegno comune di rinnovamento di tutto l’Ordine in questo anno giubilare.

Originalehttp://www.op.org/en/content/plenary-indulgence-dominican-jubilee 

Clicca sull'immagine qui sotto per vedere una copia del rescritto con cui si concedono le indulgenze

papa-indulgenza

 

- Traduzione del testo a cura della nostra Provincia -

Beatissimo Padre,

Bruno Cadoré, Maestro dell'Ordine dei Frati Predicatori, esternando i propri sentimenti di devozione e di tutta la Famiglia Domenicana nei riguardi di Vostra Santità, rispettosamente fa presente che il Sommo Pontefice Onorio III, con le due Bolle "Religiosam vitam" del 22 dicembre 1216, e "Gratiarum omnium largitori" del 21 gennaio 1217, confermò e approvò l'Ordine dei Frati Predicatori sotto la regola di Sant'Agostino. Per celebrare degnamente l'ottocentesimo anniversario di queste due date, in tutte le cappelle della Famiglia Domenicana si terranno riti solenni ed eventi religiosi che si protrarranno dal giorno 7 novembre 2015, festa di tutti i Santi dell'Ordine, fino al giorno 21 gennaio 2017, ottocentesimo anniversario della seconda Bolla. Affinché poi la divina generosità maggiormente sia resa accessibile ai membri della Famiglia Domenicana e agli altri pii fedeli, e così siano raccolti più abbondanti frutti spirituali, il suddetto Rev.mo Oratore domanda umilmente il dono delle Indulgenze in forma di Giubileo.
Che Dio, etc.

Il giorno 8 Agosto 2015

La Penitenzieria Apostolica, con speciale mandato del Santo Padre Francesco, concede volentieri l'Anno Giubilare con annessa Indulgenza plenaria alle consuete condizioni (confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice) ai fedeli veramente pentiti e mossi dalla carità, da lucrarsi solo una volta al giorno, che possono applicare anche in suffragio delle anime dei fedeli ritenute in Purgatorio, tutte le volte che, con cuore unito ai fini spirituali dell'Anno Santo della Misericordia:

a) partecipino con devozione alle celebrazioni giubilari indicate nella richiesta;
b) visitino in forma di pellegrinaggio le chiese o le cappelle della Famiglia Domenicana, e lì, davanti al Santissimo Sacramento, per un congruo spazio di tempo, si dedichino a pie riflessioni, concludendo con l'Orazione domenicale [Padre nostro], il Simbolo della fede [Credo], la Preghiera giubilare [Clicca qui] e l'invocazione della B. Vergine Maria del Santissimo Rosario [Regina del Rosario, prega per noi].

I membri della Famiglia Domenicana che, per malattia o altra grave causa siano impossibilitati a poter prendere parte alle celebrazioni giubilari, potranno, nel luogo dove l'impedimento li trattiene, ottenere l'Indulgenza plenaria, con pieno rifiuto di ogni peccato, e con l'intenzione di adempiere non appena possibile le tre consuete condizioni, se si uniranno spiritualmente ai sacri riti, offrendo a Dio misericordioso, per mezzo di Maria, le proprie preghiere, i dolori o disagi della vita.

Affinché più facilmente la carità pastorale possa aprire l’accesso al perdono divino ottenuto per mezzo delle Chiavi della Chiesa, questa Penitenzieria chiede vivamente ai sacerdoti dell’Ordine di San Domenico di offrirsi con prontezza per la celebrazione della Penitenza nei luoghi giubilari e per amministrare spesso la Santa Comunione agli infermi.

Il presente rescritto ha validità per l'Anno Giubilare. Nonostante qualsiasi disposizione contraria.

Mauro Card. Piacenza
Penitenziere Maggiore

Krzysztof Nykiel
Reggente

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...