DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

donazion2

 

Gesù risorto promuove e compie la storia

 Es 32, 7-14; Sal 105; Gv 5, 31-47

“Se infatti credeste a Mosè, credereste anche a me; perché egli ha scritto di me.” (Gv 5, 46) Tutti i vangeli presentano questa particolare consapevolezza di Gesù: che la Prima Alleanza, che le Scritture, che Israele parli di lui, viva verso di lui, sia orientata verso di lui attraverso i secoli. “Abramo vostro padre, esultò nella speranza di vedere il mio giorno; lo vide e fu pieno di gioia” (Gv 8, 56). “Questo disse Isaia quando vide la sua gloria e parlò di lui.” (Gv 12, 41).

Nei vangeli sinottici Gesù trasfigurato si intrattiene personalmente con le grandi figure dell’Antica Alleanza: “Ed ecco due uomini parlavano con lui: erano Mosè ed Elia, apparsi nella loro gloria, e parlavano della sua dipartita che avrebbe portato a compimento a Gerusalemme.” (Lc 9, 30-31)

Per gli autori del Nuovo Testamento Gesù porta a compimento tutto quanto le Scritture promettono. Secondo Luca Gesù risorto apre l’intelligenza delle Scritture, vale a dire i sensi della rivelazione di Dio nella storia grazie alla sua “onnipresenza” nelle Scritture: “Poi disse: «Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè, nei Profeti e nei Salmi».” (Lc 24, 44) Secondo Luca Gesù risorto è il senso profondo dei cinque primi libri di Mosè, vale a dire anche della Genesi che racconta la creazione del cosmo, dell’uomo.

In quest’ottica Gesù risorto si presenta come compimento, come senso profondo di tutta la creazione e dello stesso “Adamo, il quale è figura di colui che doveva venire.” (Rm 5, 14). In Gesù risorto crocifisso possiamo contemplare e partecipare alla realizzazione definitiva delle potenzialità di tutta l’umanità, di ogni persona, del cosmo intero.

Questa visione dinamica della storia in realizzazione crescente verso la sua condizione gloriosa pasquale svela Gesù risorto in contatto promovente e ispirante con ogni progresso di civiltà e di ecclesialità. Gesù risorto è il più competente, potente e vicino promotore di vite umane, di popoli interi, di civiltà secolari … della mia stessa persona.

fr. Christian-M. Steiner
Convento S. Domenico, Cagliari

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...