DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

donazion2

 

Chiacchieroni su Dio, capi e farisei del poco servizio e tanto giudizio o soldati che rischiano per Dio?

Ger 11,18-20   Sal 7   Gv 7,40-53
Tre categorie di persone animano il Vangelo di oggi. C’è la gente che discute su Gesù sino a trovarsi in dissenso sulla sua identità. Ci sono poi i capi e i farisei, anche loro divisi di fronte a questo galileano scomodo. E ci sono i soldati, che dovrebbero arrestare Gesù e non obbediscono ai comandi. Vorrei chiamare la gente che discute sull’identità di Gesù i “chiacchieroni su Dio”. Passano il loro tempo a chiedersi se è un profeta, o se è il Cristo, da dove viene, da che stirpe etc. senza andare oltre. Somigliano a noi quando ci perdiamo in riflessioni su un dio astratto che ci fa dimenticare Dio che si fa uomo, che abita in me e nei miei fratelli che devo amare!

I capi e i farisei sono invece quelli che dimenticano il perché della loro autorità. Sono quelli del “poco servizio e tanto giudizio”. Il popolo che devono servire diventa gente maledetta solo perché non si è trasformata secondo i loro progetti. Un po’ come noi, quando non sappiamo amare chi sfugge al nostro controllo e non si adegua all’idea che noi abbiamo deciso su loro. Tanto giudizio e poco servizio. Poi ci sono i soldati: i coraggiosi della storia di oggi. Loro dovrebbero obbedire e basta, senza margine di scelta. Invece no! Sentono qualcuno che mai ha parlato così e allora per lui rischiano di perdere tutto: lavoro, fiducia, autorità. Quell’uomo parla al cuore ... e loro capiscono che vale la pena rischiare per Lui.

fr. Gian Matteo Serra
Convento Santa Maria sopra Minerva, Roma

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...