DOMENICANI

Provincia Romana di S. Caterina da Siena

Dov’è finita la gloria di Dio?

La liturgia di oggi, giorno di Natale, proclama la vittoria di Dio: una vittoria clamorosa, la cui notizia si diffonde come scintille nella stoppia, una vittoria eclatante, visibile a tutti gli occhi: “vedono con gli occhi il ritorno del Signore a Sion” (Is 52,8); “tutti i popoli vedono la sua gloria” (Sal 97,6); “abbiamo contemplato la sua gloria” (Gv 1,14). “Regna il tuo Dio!” (Is 52,7); “Il Signore regna, esulti la terra” (Sal 97,1).

Leggi tutto...

O uomo, o donna, vi restituisco la fiducia

Due sono le meravigliose notizie di questa IV domenica di Avvento: “Dio è con noi” (Mt 1,23) e tu sei amato personalmente da lui (cfr. Rm 1,7). Poco tempo fa, un amico mi ha confidato: “Ho bisogno di segni concreti, di aiuti visibili. Sono troppo abituato a lottare la mia vita, a conquistarla con le mie forze per pensare a un aiuto fuori da questa dimensione”. Ha detto una bella verità: ognuno di noi, infatti, ha bisogno di amare e di essere amato. E a volte cerchiamo segni tangibili dell’amore: segni che Lui c’è, che c’entra qualcosa con gli eventi quotidiani, con le fatiche comunitarie, con le sfide del lavoro, o con quelle richieste troppo impegnative che gli altri avanzano. Eppure “il Signore stesso vi darà un segno” (Is 7,14) del suo amore, della sua premura, della sua provvidenza.

Leggi tutto...

Spiritualità-Identità-Missione dei Laici Domenicani nella Chiesa

Un resoconto sull’incontro di Formazione iniziale per i Laici della Provincia Romana di S. Caterina da Siena
Introduzione
Dal 2 al 4 dicembre 2022 si è tenuto a Roma l’incontro provinciale di formazione iniziale promosso dal Consiglio provinciale dei Laici Domenicani. Tre giornate intense di formazione, svoltesi in un clima davvero familiare e gioioso, con un numero significativo di partecipanti di ogni età provenienti da Roma, Perugia, Arezzo, Firenze, Iolo-Prato, Bibbiena, Teramo, Sardegna e Popoli.

Leggi tutto...

Gioia d’Avvento - gioia divina prenatale

“Rallegratevi sempre nel Signore, velo ripeto: rallegratevi! Il Signore è vicino” (Fil 4,4.5) A due settimane dalla nascita di Cristo la liturgia ci invita con le parole di san Paolo a rallegrarci della vicinanza di Cristo. È la domenica “Gaudete”, che scoppia in allegria per la certezza gioiosa del compimento della venuta del Salvatore.

Ma dove si trova Gesù a due settimane dalla sua nascita? In che senso è “vicino”? Che cosa fa? Come si svolge il suo Avvento personale e storico? Storicamente si trova nel nono mese della sua vita umana. Geograficamente nel seno della Vergine Maria. Grazie alle radiografie attuali delle mamme incinte sappiamo esattamente ciò che fa Dio a due settimane dalla sua nascita. Anzi, sono proprio i primi novi mesi della vita umana di Cristo il periodo storico della sua esistenza del quale sappiamo di più.

Leggi tutto...

Ed iniziò a mandarli a due a due per portare
e predicare al mondo la Parola di Dio
Scopri di più ...

Frati, Monache e Laici Domenicani...
parliamo con Dio e di Dio nel XXI secolo
Scopri di più ...

E se Dio ti avesse scelto? E se ti stesse chiamando ad essere un frate domenicano?
Scopri di più ...